40 anni fa la pubblicazione del libro di Michele Marinelli

0
675

Le lotte per la terra in Capitanata e l’eccidio di Torremaggiore” (Teti Editore, 1978) di Michele Marinelli, con la prefazione di Umberto Terracini. Questo libro è stato importante perché “… ha riportato un periodo significativo della nostra storia: le grandi lotte contadine della fine degli anni quaranta che scossero il Mezzogiorno d’Italia e contribuirono a creare un alleanza fra le masse lavoratrici del Sud e del Nord con l’obiettivo di costruire una effettiva democrazia politica e sociale”.
L’eccidio di Torremaggiore del novembre 1949 portò la morte a Antonio Lavacca e Giuseppe Lamedica e alla conclusione processuale della giustizia scelbiana con l’assoluzione per insufficienza di prove per il brigadiere Claro Riso e la condanna per i 38 lavoratori (di cui 10 donne) arrestati in quella giornata per violenza, resistenza e ferimenti. Così andava la giustizia in Italia in quegli anni (e non solo in quelli).

Contributo di Michelangelo Fulvio De Cesare
Credits: www.ifontanaritorremaggioresi.com