Da San Severo sotto il sole della Spagna.

0
562
Il nuovo anno non poteva cominciare sotto migliori auspici per l’Istituto “Petrarca-Padre Pio” di San Severo: è iniziato infatti il 7 gennaio il sesto meeting del partenariato Erasmus+ What about your blue? che ha come topic una delle risorse più indispensabili per la nostra vita, ossia l’acqua. Da San Severo sono partiti gli alunni Riccardo Giffoni e Felice Prattichizzo, accompagnati dalla prof.ssa Susanna Cirillo e dalla prof.ssa Annalisa Curatolo.Il caldo sole della Spagna, la calorosa accoglienza delle famiglie ospitanti e dei docenti spagnoli della scuola Samaniego di Alcantarilla, hanno caratterizzato piacevolmente il nostro soggiorno spagnolo durante tutti i giorni di permanenza.
Stupenda la cerimonia di apertura al nostro arrivo a scuola, tra canzoni cantate da una magnifica voce solista e dal coro, tra coreografie di danza e il fascinoso flamenco ballato per noi da una studentessa professionista. Ritmi ed emozioni scaturenti davvero dal cuore degli studenti che hanno reso unica e coinvolgente la nostra prima mattinata insieme.Dopo, guidati da alcuni studenti, abbiamo visitato la scuola, il museo di Alcantarilla e la città di Murcia, location impreziosite sempre da tantissimi alberi di arance e limoni. Abbiamo cominciato da subito a gustare la cucina tipica spagnola mangiando Migas, un piatto unico a base di farina e carne, il Caldero, un piatto a base di riso cotto nel brodo di pesce e le Paparajotes, delle foglie di limone in pastella, fritte ed intinte nello zucchero e nella cannella.
Il giorno seguente ci siamo recati presso le saline di San Pedro del Pinatar e presso Cabo de Palos dove abbiamo passeggiato sulla spiaggia sotto un magnifico sole che ha contribuito ancor di più a scaldare gli animi. Gli studenti di ciascuna delegazione hanno formato subito un gruppo ben affiatato e sono entrati così tanto in confidenza tra loro che, guardando i loro sorrisi, si vedeva proprio che si stavano divertendo insieme all’insegna del rispetto e dell’amicizia.
L’indomani siamo stati ricevuti dal Sindaco di Alcantarilla che ha elogiato molto il nostro progetto, la gentilezza delle famiglie ospitanti e l’impegno di tutte le scuole partner con i loro studenti e docenti.
Al nostro rientro a scuola abbiamo visionato i filmati preparati da ciascuna delegazione sul riciclo dell’acqua ed abbiamo allestito l’esposizione di tutti gli oggetti ricavati da materiali di riciclo. I nostri alunni hanno ricavato dei bracciali dalle bottiglie di acqua e li hanno decorati per offrirli ai loro partner europei.
Gli alunni ospiti sono stati accolti anche nelle classi dei loro corrispondenti partecipando ad alcune lezioni di Geografia, di Chimica, di Letteratura e di Scienze Motorie.
Il giorno della partenza è arrivato rapidamente e con esso la tristezza degli addii con i volti immancabilmente solcati dalle lacrime. Per gestire meglio tale tristezza tutti gli alunni hanno creato un gruppo whatsapp che è stato prontamente arricchito da foto e messaggi sin dall’arrivo all’aeroporto di Alicante. Superfluo dire che gli alunni non avrebbero mai voluto lasciare la Spagna e i loro amici, la loro esperienza spagnola é stata emozionante ed unica! Le medesime emozioni sono state condivise anche da noi docenti, gratificate dalle reazioni di Felice e Riccardo che in questi giorni hanno migliorato la loro conoscenza della lingua inglese e vissuto consapevolmente una autentica dimensione europea con alunni e docenti provenienti dalla Lettonia, dal Portogallo, dalla Turchia, dalla Romania, dalla Polonia e dalla Slovenia, oltre che dalla Spagna.

La nostra Dirigente, prof.ssa Maria Concetta Bianco, orgogliosa dei risultati raggiunti, invita noi docenti a proseguire con la progettazione del programma Erasmus+ che arricchisce e caratterizza ormai da un quinquennio il nostro istituto offrendo ai nostri alunni la possibilità di viaggiare all’estero, condividendo la realizzazione di un progetto in lingua. Insieme alla nostra Dirigente anche noi docenti ringraziamo la scuola e le famiglie spagnole per l’ospitalità offerta, le famiglie italiane per la fiducia accordata e ricordiamo che il prossimo meeting ci vedrà protagonisti, poichè si svolgerà a marzo proprio in Italia. Muchas gracias España!
Annalisa Curatolo