Approvata la convenzione per il progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” a San Severo

Si propone di arricchire la formazione appresa dagli alunni negli anni scolastici con l'acquisizione di competenze più concrete e spendibili direttamente nel mercato del lavoro, favorendo l'orientamento dei giovani e valorizzandone le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali.

0
536

Progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” presso la Biblioteca Comunale “Alessandro Minuziano” in collaborazione con il Liceo “Rispoli – Tondi” ed il Liceo Polivalente “Enrico Pestalozzi” di San Severo

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, la cui delega è affidata all’Assessore avv. Celeste Iacovino prosegue, presso la Biblioteca Comunale “Alessandro Minuziano” la proficua collaborazione con il Liceo “Rispoli – Tondi” diretto dal Dirigente Scolastico prof. Bartolomeo Covino e con il Liceo Polivalente “Enrico Pestalozzi” diretto dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Isabella De Finis. Con Delibere di Giunta N. 194 del 10 ottobre 2018 e N. 29 del 01 febbraio 2019 sono state approvate le Convenzioni tra i due Istituti Scolastici ed il Comune di San Severo che hanno consentito alla Biblioteca Comunale “Alessandro Minuziano” di accogliere a titolo gratuito rispettivamente 15 alunni del Liceo Classico “M. Tondi” nel mese di febbraio 2019 e 37 alunni del Liceo Polivalente “Enrico Pestalozzi” nei mesi di marzo e aprile 2019.

uno dei plessi dell’Istituto “Pestalozzi”

«La collaborazione è finalizzata alla realizzazione – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – di percorsi formativi inerenti il progetto ministeriale “Alternanza Scuola-Lavoro” che si propone di arricchire la formazione appresa dagli alunni negli anni scolastici con l’acquisizione di competenze più concrete e spendibili direttamente nel mercato del lavoro, favorendo l’orientamento dei giovani e valorizzandone le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali».

uno dei plessi del “Rispoli-Tondi”

«La Biblioteca è il luogo – aggiunge l’Assessore Iacovino – in cui si sviluppa il “piacere di leggere” inteso come dimensione basilare della formazione culturale, ma è anche un centro di crescita ed arricchimento. Per tale motivo si vuole da un lato dare l’opportunità a questi ragazzi di fare una concreta esperienza di lavoro, e dall’altro si vogliono offrire loro i principali strumenti di ricerca dell’informazione bibliografica attraverso l’utilizzo delle banche dati e dei cataloghi elettronici locali, nazionali ed internazionali. Un grazie particolare alla direttrice dott. Concetta Grimaldi, alla signora Ester Nicastro ed a tutto lo staff della Biblioteca per l’impegno profuso».

la facciata del plesso della biblioteca “Minuziano”

Gli alunni, guidati dagli operatori culturali della Biblioteca Comunale dott.ssa Valentina Paternoster, dott.ssa Rosalba Pistillo, dott. Paolo Calvo, dott. Antonio Russo, dott.ssa Alessandra Giuliano, Sig.ra Fabrizia De Lallo e Sig.ra Ester Nicastro, con il coordinamento della Direttrice dott.ssa Concetta Grimaldi, hanno avuto ed avranno la possibilità di vivere in prima persona il ruolo del “bibliotecario” occupandosi dei principali servizi svolti in Biblioteca, quali l’Infopoint, l’accoglienza degli utenti, l’assistenza e la consulenza bibliografica, lo spoglio dei quotidiani, il servizio di prestito locale nonché il riordino e la ricollocazione del patrimonio librario della Sala Adulti e della Sala Ragazzi. Inoltre, andando incontro anche ai loro percorsi scolastici, è stata data ai ragazzi la possibilità di cimentarsi in interessanti ricerche bibliografiche su tematiche di studio, quali la filosofia e l’Umanesimo, imparando così a conoscere approfonditamente il ricco patrimonio della “Minuziano”.

«Crediamo fortemente – conclude l’Assessore Iacovino – che questa forma di collaborazione con i giovani studenti possa essere un’opportunità costruttiva e di crescita per l’arricchimento del loro bagaglio culturale e formativo, ma anche un’occasione per la nostra Biblioteca di avvicinare il più possibile le giovani generazioni al mondo dei libri».

Testo da comunicato del Portavoce del Sindaco, dott. Michele Princigallo