Le buche di Lesina

Raccogliamo la segnalazione di un cittadino che lamenta una piaga comune in tutti i Paesi della Capitanata. In alcuni di questi sono già iniziate le campagne elettorali per il nuovo Governo della Città ed anche la risoluzione alla criticità raccontata nell'articolo sarà certamente oggetto di promessa alla comunità chiamata al voto.

0
1179
credits: sonoinvacanzadaunavita.it

Salve a tutti,
mi è stato proposto di fare “l’inviata speciale dall’estero” per questa rivista per aprire una finestra sul mio paese, Lesina. Vi invito tutti a fare un giro qui, di giorno o di sera, in settimana o nel weekend perché questo piccolo paesino si presta molto un po’ a tutte quelle attività o passatempi di “semplici pretese” rivolte a tutte le età!
Che vogliate venire soli per veder passeggiare belle ragazze e ragazzi sul corso principale, come se fosse un “red carpet hollywoodiano” per esaudire vanità di questa bella gioventù che ci tiene particolarmente all’apparenza, specialmente la domenica dopo la Santa Messa o nelle festività; che siate in coppia e voleste portare la vostra fidanzata per un aperitivo romantico tra i bei localini a scelta in piazza o sul lago; o che siate belle famigliole che vogliono trascorrere una giornata diversa, godendosi un panorama da favola sul nostro stupendo lungolago, concedendosi un momento di relax nei tanti locali aperti che offrono buon caffè e gelati artigianali.
Ad ogni modo che veniate soli o in compagnia, a piedi, in moto o in auto, vorrei farvi unicamente un’importante raccomandazione: attenzione alle infinità di buche che troverete lungo tutto il vostro cammino! Sì, proprio così… Fate davvero molta attenzione a dove mettete i piedi! Purtroppo questo bel paesello ha un manto stradale che, ahimè, somiglia più ad un percorso minato che ad una normale strada. Noi tutti cittadini lesinesi siamo al quanto indignati, poiché quasi a giorni alterni qualcuno o qualcosa incontra molto da vicino questo antipatico problema lasciandoci le penne!

Pochi giorni fa, proprio davanti ad una boutique e di fronte ad un bar molto frequentato è successo l’inevitabile: un anziano uomo in bicicletta ci ha rimesso tre costole e un femore, oltre ai tanti lividi che gli ricorderanno per i prossimi suoi giorni quella via e quella maledetta buca che è una vera e propria voragine. Ovviamente, questo è solo l’episodio più recente, ma casi simili e numerosi fanno parte di una lista infinita, come infinite sono le buche di questo paese: ovunque, in ogni via e in ogni direzione. Ma fortunatamente a “consolarci” c’è la nostra Giunta Comunale che ha già rassicurato dicendo che provvederanno immediatamente e completamente a questa nostra piaga civica quotidiana. 

Dato che sono prossime le votazioni comunali, non ho che da sperare e pregare nelle “sanità mentale” (come direbbe Checco Zalone…) dei miei concittadini quando andranno a votare. E scritto questo, occhio alle buche! Perché nonostante il racconto di questa triste vicenda, vi aspettiamo numerosi per i tanti eventi che Lesina offrirà nei prossimi mesi. A presto.

Raffaella “Lilly” Malerba