Lunedì 18 marzo “Il Piccolo Principe” alla Biblioteca “Minuziano” di San Severo

0
22
credits: labibliotecachevorrei.it

Lunedì 18 marzo 2019 alle 10.30 presso la Biblioteca Comunale di San Severo “Alessandro Minuziano” si terrà il laboratorio ludo-didattico sviluppato dal libro per bambini e adulti “che sono stati bambini” intitolato “Il Piccolo Principe”

il plesso della Biblioteca “Alessandro Minuziano”

Nato nell’ambito del “Progetto per una maggiore conoscenza del patrimonio librario ed archivistico” l’evento elaborato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo, con particolare riferimento al laboratorio didattico “Fondo Antico-Viaggio nella storia del Libro: Historia magistra vita” vedrà la partecipazione di diversi alunni provenienti dalla Scuola dell’Infanzia “Andrea Pazienza”.

«E’ un bell’evento per il mondo dell’infanzia – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino – i giovani studenti, accompagnati dalla curatrice del laboratorio, dott.ssa Carmen Antonacci, si caleranno nella vita e nel pensiero del grande scrittore Antoine de Saint-Exupéry attraverso le pagine del suo testo più noto e, pertanto, amato dal grande pubblico, accompagnati nella scoperta del mondo attraverso il cuore».

Antoine de Saint-Exupéry

“Il Piccolo Principe” pubblicato nel 1943, tradotto in centinaia di lingue e continuamente ristampato, racconta, attraverso il linguaggio dei bambini, ossia quello delle fabule semplici e lineari, ai grandi la vita e il passaggio dall’infanzia all’età adulta in tutte le sue bizzarrie. Con grande semplicità e poesia, Saint-Exupéry ha voluto mettere in luce i difetti dei grandi, i comportamenti e le credenze che ci allontanano da un’esistenza serena prima e felice dopo. Per farlo, dunque, non scelse la figura di un saggio, di un adulto, ma quella di un bambino, il Piccolo Principe. Alla fine del viaggio nella nostra umanità proposto dall’autore (con tutte le sue fragilità, certezze, empatie, giudizi, pregiudizi, aperture e chiusure), ci resterà una sola, bellissima, consapevolezza: che non si vede bene se non con il cuore, perché l’essenziale è invisibile agli occhi.

Testo dal comunicato del Portavoce del Sindaco, dott. Michele Princigallo