“Si chiamerà Futura”: terzo appuntamento dedicato alle donne lavoratrici

0
536

Si è tenuto ieri, 28 marzo, alle 17.30, presso la sede ACLI in via Rovelli a Foggia, il convegno Donne al Lavoro organizzato da CGIL, CISL e UIL Foggia, nell’ambito di Si chiamerà Futura, serie di iniziative elaborate dalle confederazioni sindacali in occasione della Giornata internazionale della Donna.
Dopo i saluti del Presidente ACLI, Valentina Scala, c’è stata l’introduzione dei lavori da parte di Maria Tibollo, CISL Foggia, moderati da Loredana Olivieri (CGIL Foggia). A seguire la proiezione del corto La Giornata di Pippo Mezzapesa, l’esecuzione di brani delle flautiste del Liceo musicale “Poerio”, gli interventi programmati di un’imprenditrice (Daniela Eronia), di Maria Nobile (Chirurgo), Alfonsina Desario (Agente di Polizia), e di delegate dell’agroalimentare, del mondo della scuola e dei servizi di CGIL, CISL e UIL FOGGIA.

Dopo il reading di Maurizia Pavarini, che ha letto una poesia di Frida Kahlo, le conclusioni di Patrizia Dell’Anno (UIL Foggia) e gli ultimi brani musicali.
«Il focus di questo terzo appuntamento di Si chiamerà Futura è stata una riflessione a largo raggio sulle tematiche che caratterizzano il mondo del lavoro al femminile: dalle disparità di trattamento economico, alla difficile conciliazione dei tempi di vita/lavoro fino al mobbing e alla disamina di tutte le difficoltà che incontra una donna per affermarsi sul posto di lavoro. Il nostro obiettivo è stato quello di fornire una riflessione globale sull’universo femminile e sulle discriminazioni di genere», spiegano Olivieri, Tibollo, Dell’Anno.

Dal comunicato di Enzo Pizzolo
responsabile Ufficio Stampa
Uil Foggia, via Fiume 40
71121 Foggia