Un impegno corale per combattere il bullismo a Foggia

0
254
Credits: psicologiacontemporanea.it

«Troviamo lodevole e meritoria l’azione intrapresa dal comitato genitori per Foggia. È un’iniziativa importante che va nella direzione della sensibilizzazione – e del contrasto – al fenomeno del bullismo e della delinquenza giovanile nel capoluogo».
Così ha dichiarato Gianni Ricci, Segretario Generale della UIL Foggia, all’indomani della raccolta firme che ha visto il comitato raggiungere oltre 1.400 firme nella giornata di domenica scorsa.

«Come genitori, come sindacalisti, come cittadini, siamo fortemente preoccupati da un fenomeno che sta assumendo, di giorno in giorno, dimensioni più vistose e angoscianti. Episodi di violenza come quelli della scorsa settimana non sono affatto isolati. Proprio per questo siamo consapevoli che l’attività repressiva, per quanto fondamentale, da sola non basta. Occorre innanzitutto agire sul piano della sensibilizzazione e della formazione delle giovani generazioni; ma abbiamo bisogno anche di più luoghi di socialità e partecipazione. E, ultimo ma non ultimo, occorre “colpire” con interventi mirati le sacche di povertà e le nuove emergenze sociali attraverso strumenti come i piani sociali di zona» afferma Ricci, che conclude: «Non possiamo più demandare in via esclusiva la soluzione di questo fenomeno alle pur meritorie azioni delle forze di polizia. È necessario un impegno sinergico delle istituzioni, dei sindacati, delle scuole, delle parrocchie, delle famiglie e delle associazioni che abbia come obiettivo prioritario la formazione, l’istruzione e l’orientamento dei nostri ragazzi, le azioni di contrasto alle nuove povertà e la riqualificazione di periferie ed aree degradate del capoluogo».

 

Testo dal comunicato di Enzo Pizzolo,
responsabile Ufficio Stampa Uil Foggia,
via Fiume 38-40 Foggia
3273641406