Un ringraziamento speciale alle Associazioni locali per l’impegno svolto in questo difficile periodo

0
524

Nonostante il periodo corrente, l’associazionismo locale sta facendo sentire la propria vicinanza. Pubblichiamo il ringraziamento di Rinaldo Consoletti dello staff della A.S.D. Gioventù Calcio San Severo alle associazioni che non si sono mai fermate

«Quello che stiamo vivendo in questi giorni sicuramente occuperà delle pagine sui libri di storia, se ne parlerà per lungo tempo ancora con ripercussioni in tutti i campi che da sempre, nel bene e nel male, caratterizzano il nostro bel Paese. Siamo per 365 giorni all’anno allenatori di calcio, primo ministro, chef stellati, imprenditori ed oggi anche virologi! Per 365 giorni l’anno molto spesso siamo convinti di essere la soluzione al problema! Per 365 giorni ci siamo mai chiesti cosa abbiamo fatto per gli altri affinché il nostro essere tuttologi sia servito? Abbiamo rivalutato la sanità, sempre bersagliata, sempre sbagliata e adesso sono eroi, adesso; prima erano il nemico da combattere, l’ostacolo da aggirare per restringere i tempi di attesa, la causa di un mancato intervento preventivo, la poca competenza in un prelievo. Ne abbiamo buttate giù tante che ora non possiamo che affidarci al loro lavoro.
Ci è stato “consigliato” di restare a casa per noi e per chi ci sta vicino e siamo riusciti a farci mettere come premio uscita anche delle sanzioni, perché continua a credere nell’operato sbagliato delle istituzioni, il primo ministro che è in noi! In questa visione egoistica, ancora una volta ci siamo chiesti cosa facciamo per gli altri? Ci siamo preoccupati del fantacalcio, di trovare una soluzione congrua alla ripresa del campionato, perché non può finire così… Cosa succederà adesso? Cristiano Ronaldo sarà in forma? Siamo milioni di allenatori al mondo senza una squadra e ancora una volta ci chiediamo per gli altri cosa stiamo facendo?
La macchina silenziosa del bene concreto è già avviata da un po’, ma non se ne parla, non trova lo spazio che merita o, se lo trova, è per tornare alla ribalta per un tornaconto personale! Quella macchina che voglio cammini in ogni dove, dando sostegno concreto, è fatta di associazioni del nostro territorio. Associazioni che nel rispetto dei decreti hanno l’appoggio di tanti volontari che si offrono in prima linea per aiutare e rendere meno problematica la nostra quarantena “forzata”! Ognuno di noi può scegliere l’associazione che più lo rappresenta e prestare il proprio contributo alla causa, perciò mi sento di ringraziare chi senza percepire indennizzo alcuno, ma donando il proprio tempo agli altri, fa del nostro paese uno dei più uniti!

L’elogio alle associazioni va fatto indistintamente a prescindere dalla forza che mette al servizio del momento. Facendone parte, e senza sminuire nessuno, ringrazio il gruppo Fidas Torremaggiore che ha saputo sopperire insieme alle altre associazioni alla carenza sangue, affidandosi al buon senso dei propri donatori che costantemente si sono recati sotto prenotazione ai centri trasfusionali. Il Centro Nazionale Sangue pochi giorni fa ha emanato comunicazione della raggiunta autosufficienza di sacche sangue ed emoderivati per singola regione, il che significa che silenziosamente la macchina solidale ha percorso chilometri! Con essa l’Admo Puglia, che ha rinunciato a molte delle iniziative nelle piazze ma che continua incessantemente la ricerca del tipo giusto al fianco di tutti gli immunodepressi a rischio contagio che cercano nuova linfa vitale! Pensateci bene quando tornate dalle vostre famiglie: gli immunodepressi sono immuni agli abbracci certo, ma vanno tutelati con il nostro rispetto delle buone prassi da rispettare in questo momento. Il rischio è la speculazione e la pubblicità ingannevole che taluni fanno per accaparrarsi il soldino, ma per questo sento il dovere di dare spazio alle associazioni che hanno messo il cuore nelle loro azioni.
Non meno di qualche giorno fa c’è stata una donazione al presidio Teresa Masselli Mascia di San Severo da parte di molti privati e pubblici che vanno ringraziati! Encomiabile il lavoro della ASD Gioventù Calcio San Severo, società sportiva che nel momento di difficoltà ha messo in moto il suo attaccamento al proprio paese avvalendosi anche del supporto dei più piccoli, che in rete hanno postato in maniera “virale” dei video fatti in casa, con palloni di fortuna e non, lanciando il loro messaggio di raccomandazione a restare a casa, ad essere uniti in questa battaglia! Grazie a loro stiamo riscoprendo l’essenza della famiglia! Va menzionato tutto il panorama delle società dilettantistiche locali che stanno sensibilizzando i giovani, il Banco alimentare Foggia, che da anni è al fianco dei bisognosi dando loro sostentamento alimentare, l’associazione Il Cuore Foggia dispensatrice di sorrisi nelle corsie ospedaliere impegnati in gesti solidali anche nel quotidiano. L’ASD Motoclub città di San Severo, per una sensibilizzazione su due ruote! È vero, sono associazioni che porto nel cuore e con il quale ho sempre collaborato in modo sano, ma questo non vuol dire dar loro spazio più degli altri: è un ringraziamento per il vissuto di questi giorni, per quello che i nostri volontari mettono in campo per aiutare gli altri indistintamente dall’ideologia e dall’appartenenza associativa.
Continuiamo a rispettare le regole e a tenere fuori dalla porta il virus. Lasciate che a bussare alle porte siano gli operatori anonimi e volontari che provvedono alle vostre esigenze, senza chiedervi nulla in cambio, solo un sorriso!»

Rinaldo Consoletti