Allianz Pazienza, esordio interessante nello scrimmage con Rieti

0
32

Esordio per la Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo che nell’allenamento congiunto del Palacastellana incrocia la Real Sebastiani Rieti, compagine di serie B allenata da Alex Righetti.

C’era grande curiosità nel vedere lo starting five che, di fatto, inaugura la stagione. Coach Lino Lardo – che ha dovuto rinunciare a Buffo, l’acciaccato Pavicevic ed Ogide ancora a corto di preparazione – propende per Antelli, Jones, Ikangi, Di Donato e Mortellaro. I reatini oppongono l’ex Bottioni, Diomede, Loschi, Misolic e Drigo. È Capitan Di Donato (subito in grande spolvero con 9 punti in 10′) a centrare la retina in risposta ad una penetrazione di Diomede. Il primo quarto scivola su un piacevole punto a punto con le scorribande di Jones (facile doppia cifra) che tengono botta al gioco perimetrale di Loschi e Diomede. Nel finale i Neri provano ad allungare grazie ad una maggiore intensità difensiva: Ikangi e Contento coadiuvati da un gioco da 3 punti di Mortellaro fissano la prima sirena sul 29-19.

Seconda frazione targata Mortellaro: i ritmi si abbassano e Silver fox dimostra tutta la sua maestria nel pitturato con rimbalzi recuperi e 4 canestri consecutivi. L’ex di turno, Enzo Cena, Casini ed un onnipresente Loschi cercano di accorciare le distanze, ma Jones dispensa assistenze come cioccolatini e Di Donato non perdona: 51-37 all’intervallo lungo.

Dagli spogliatoi esce un’Allianz Pazienza più equilibrata e non aggressiva e Rieti, ovviamente, ne approfitta con un parziale di 15-3  riportandosi in partita. Lardo non ci sta e redarguisce i suoi. Dopo di che, le maglie della difesa giallonera si stringono e l’asse Jones-Mortellaro ritorna a fatturare in attacco anche grazie ad un volitivo Angelucci; solo la caparbietà dei reatini Drigo e Cacace mantiene il punteggio in equilibrio sul 61-58 al 30′.

Ultimo quarto: sono gli ex Bottioni e Cena a dare battaglia con Casini che sigla il sorpasso 64-65 a 7′ dal termine. La Cestistica sembra non averne più soprattutto in attacco: Drigo e Casini ci credono e provano il colpo del ko a 3’30 (66-73). I Neri non mollano, ma le polveri bagnate in attacco, complici i pesanti allenamenti settimanali, impediscono la rimonta. C’è spazio anche per l’esordio del giovane Franciosi prima dei titoli di coda. Al di là del risultato, comunque un allenamento interessante e proficuo che sicuramente mostrerà i suoi frutti in avanti.

Foto di copertina e comunicato di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.