Torremaggiore, chiuse alcune vie cittadine per evitare assembramenti.

0
263
Torremaggiore, piazza Incoronazione - credits: tripadvisor.com

Dal sito istituzionale del Comune di Torremaggiore apprendiamo che il Sindaco Emilio Di Pumpo ha firmato in data 23 ottobre 2020 l’Ordinanza Sindacabile contingibile ed urgente nr 87 con oggetto: «Emergenza COVID 19 – Misure in materia di contenimento dell’emergenza.  Individuazione delle aree da interdire al pubblico dopo le ore 21:00 (art. 1 comma 1 lett. a del DPCM del 18 ottobre 2020)» con la quale ha ordinato la chiusura al pubblico, dalle ore 21:00 fino alle ore 05:00 del giorno successivo, delle seguenti vie/strade, con possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private:
Via Falcone e Borsellino;
Piazza Giuseppe Mazzini, fronte Chiesa del Carmine;
Viale Enrico Berlinguer;
Piazzale Madonna di Lourdes;
Largo Fosse;
Via Salvatore Ciaccia, fronte Chiesa di Sant’Anna, presidio Ospedaliero “San Giacomo”;
Piazza Caduti di Nassirya, fronte plesso dell’ex Liceo Ginnasio “Nicola Fiani”.

La chiusura disposta fino al 13 novembre 2020, salvo nuove disposizioni, si rende necessaria al fine di «limitare quelle occasioni di concentrazione e aggregazione di persone che possono favorire un’attenuazione, anche involontaria, del grado di osservanza sia delle misure riguardanti il distanziamento interpersonale, sia  del  divieto di assembramento» facendo riferimento al DPCM del 13 ottobre 2020, coordinato con le modifiche  introdotte dal DPCM del succitato DPCM del 18 ottobre 2020 ed in particolare dell’art. 1, comma 2 bis ed anche tenendo conto delle «numerose segnalazioni pervenute dai cittadini residenti, in particolare, in alcune zone del Centro abitato, circa l’assembramento di un numero considerevole di giovani che non rispettano l’utilizzo dei dispositivi di protezione, né tantomeno la distanza interpersonale di 1 (uno) metro».

L’Ordinanza Sindacale fa eco alla chiusura per intervento di sanificazione dell’Istituto Statale di Istruzione Secondaria “Fiani-Leccisotti”, del plesso dell’Istituto Comprensivo in Via Pietro Nenni e del plesso dell’Istituto Comprensivo in Via Sacco e Vanzetti, per le giornate del 23 e 24 ottobre 2020 disposte dall’Ordinanza nr 82 del 22 ottobre 2020.

Prevedendo un importante arrivo di studenti universitari e di lavoratori fuori Regione per via delle imminenti festività di Ognissanti e della Commemorazione dei Defunti, come si legge nell’Ordinanza, la chiusura delle suddette strade vuole pertanto limitare il più possibile gli assembramenti che solitamente si registrano soprattutto nelle ore serali e che si protraggono anche dopo la mezzanotte, quando comitive di ragazzi si riuniscono, arrivando con le loro automobili in queste zone cittadine i cui spazi stradali permettono parcheggio ed aree di “bivacco” e che, purtroppo, all’indomani fanno registrare sporcizia e immondizia sparsa un po’ ovunque. Non quindi luoghi della movida torremaggiorese, piuttosto aree semiperiferiche che, senza la presenza di bar e locali pubblici, consentono aggregazione, trasferitasi ormai da oltre un decennio dai luoghi di passeggio storici della Pineta Comunale e del Corso Matteotti.

Se da un lato la precauzione anticipata dal Sindaco nella sua Ordinanza potrebbe generare malcontento e insoddisfazione, in una fascia di popolazione individuata come critica e da attenzionare, dall’altro lato potrebbe rappresentare una valida alternativa alla limitazione del rischio della diffusione dell’epidemia da Covid-19 posticipando, per quanto possibile, misure più drastiche di nuovi lockdown che già a livello nazionale sembrano sempre più imminenti.

La Redazione