Il ‘dolcetto’ per Halloween lo regala l’Allianz Pazienza: bella vittoria contro Latina.

0
175
credits: Antonio Giammetta

Nella sera di Halloween – sabato 31 ottobre 2020, ndr – la Cestistica regala il “dolcetto” ai suoi tifosi e vince contro la Benacquista Assicurazioni Latina Basket per: 84 – 75. Sul parquet del “Falcone e Borsellino” la seconda giornata di questa anomala Supercoppa Centenario LNP 2020 ha raccontato una partita equilibrata solo nel primo quarto: per il resto, dopo la svolta nella seconda frazione, l’Allianz ha preso il sopravvento mantenendo, allo stesso tempo e fino alla fine, la lucidità.


San Severo e Latina vivono momenti diversi. Da una parte, i nerazzurri di coach Franco Gramenzi che, forse galvanizzati dalla poderosa vittoria all’overtime contro Scafati, non hanno avuto la giusta attenzione, commentando le numerose sbavature che hanno compromesso il buon esito del match. Dall’altra parte, invece, la Cestistica porta con sé oltre il “peso” del Covid-19 anche gli eventi sfortunati della settimana, come l’infortunio del capitano Emidio Di Donato e gli acciacchi di Chris Mortellaro.


Nonostante tali spiacevoli situazioni considerare nella valutazione complessiva del match, c’è da fare i complimenti a tutto il roster di Lino Lardo. L’Allianz ha dimostrato di saper reagire con carattere alle numerose difficoltà con alcune azioni di rilievo e numeri interessanti, come i cinque uomini in doppia cifra: Jones, Ogide, Ikangi, Contento e Antelli, per esempio. L’elemento ad oggi più importante è proprio la coesione, lo spirito, il fare squadra, creare una seconda famiglia capace di stringersi nei momenti belli – lo abbiamo visto nel video circolato giovedì sui nostri social in riferimento alla gravidanza della compagna di Marco Contento – e nei momenti più difficili.
In questo modo, tutto diventa più facile, ma non c’è tempo di risposare: martedì alle 18.30 sul parquet del “PalaBarbuto” c’è da affrontare la GeVi Napoli.

Primo quarto
Lo starting five giallonero: Contento, Ikangi, Jones, Ogide e Pavicevic a cui rispondo gli ospiti: Lewis, Mouaha, Raucci, Baldasso e Gilbeck. Si inizia con un protagonista: Andre Jones autore del primo fallo di gara e dei primi due punti gialloneri, poi la schiacciata di Gilbeck, la tripla di Iris Ikangi ed ancora la schiacciata del numero 34 nerazzurro. I ritmi, sebbene sul tabellone sia 6.50 sono abbastanza elevati, ma secondo Lino Lardo c’è qualcosa da rivedere e richiama a rapporto i suoi. Dopo le parole del coach arrivano solo 2 punti degli ospiti e ben cinque sanseveresi ad opera di Ikangi e Pavicevic, poco attento dopo un po’ su Gilbeck che schiaccia per la terza volta. In attacco, il pivot di coach Gramenzi, grazie ai suoi centimetri, ha vita facile: la Cestistica, però, ha differenza della partita contro Scafati è viva, lucida, scaltra nei contropiedi ed anche il primo parziale premia la loro audacia. Il finale del primo quarto recita: 23 – 20.

Secondo quarto
La seconda frazione ha come protagonisti: Antelli, Contento, Jones, Ogide e Pavicevic. C’è da sottolineare come gli ultimi tre possessi della Benacquista hanno portato il loro frutto soltanto sullo scadere dei 24’’ a dimostrazione di come la difesa dell’Allianz Pazienza stia reagendo bene, mantenendo le giuste posizioni in campo, seppur commettendo qualche ingenuità. Per non fare prendere troppo entusiasmo agli avversari serve la giocata che regali la scossa alla gara: servono, per esempio, le tre triple consecutive di Andy Ogide che sommate alla prima bomba di Michele Antelli e alle due di Marco Contento fanno +13 per San Severo, il massimo vantaggio e Latina va in difficoltà. È la Cestistica che piace a tifosi: peccato che il “Falcone e Borsellino” sia vuoto, altrimenti sarebbe stata una standing ovation. Si conclude un ottimo secondo quarto sul parziale di: 49 – 37.

Terzo quarto
Si ritorna sul parquet con gli stessi dieci del primo quarto. La Benacquista prova a recuperare qualche punto, ma la difesa sanseverese è impeccabile, così come il suo attacco. Ora, solo un fattore potrebbe ostacolare la Cestistica: la stanchezza. Ed infatti, il match non scorre veloce come la prima diecina, che può essere un ulteriore vantaggio per Jones – che intanto continua non solo a segnare, ma anche a combattere su ogni pallone – e San Severo, ad un minuto dalla fine, ha 15 punti di vantaggio sui laziali. Saranno sufficienti? Lo deciderà l’ultimo quarto, intanto il terzo parziale è di: 63 – 48.

Ultimo quarto
La panchina giallonera è il “sesto uomo” che manca all’Allianz Pazienza: tutti i giocatori si sostengono, aiutandosi a vicenda. Chi entra gioca con entusiasmo e chi è seduto esalta le giocate dei protagonisti. Significa che c’è compattezza, unione, in una sola parola: squadra. Riprendendo la cronaca, considerato i 15 punti di vantaggio, i padroni di casa devono solo addormentare la partita e non lasciare che Latina, improvvisamente, si rianimi. Per evitare tale pericolo, Lino Lardo rispolvera Ogide e Contento che, a fil di sirena, insacca l’ennesima tripla che, con la seconda “bomba” di Antelli, potrebbero rappresentare il sigillo del match. Mai dire mai, anche nel basket: continuando nella loro diligente prestazione, i nerazzurri arrivano addirittura ad un “pericoloso” -10. Lardo chiama il timeout e striglia i suoi, ma un calo fisico e mentale è comprensibile. Ad 1.04 dalla fine, è Gramenzi a chiamare a rapporto la squadra, provando in ogni modo a mettere pressione ai gialloneri. Ora, più che mai, è il momento di non farsi prendere dalla frenesia, di avvicinarsi più possibile a canestro costringendo l’avversario al fallo sistematico. È quanto succede fino alla fine, compresi i 2 punti di Coppola. San Severo batte Latina per 84 – 75. Brava Allianz, bravi tutti!

Il tabellino:
Allianz Pazienza Cestistica San Severo vs Benacquista Assicurazioni Latina
84-75
(23-20, 26-17, 14-11, 21-27)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andre Jones 21 (7/9, 1/5), Marco Contento 19 (2/4, 3/7), Andy Ogide 13 (1/2, 3/5), Iris Ikangi 12 (2/3, 2/4), Michele Antelli 11 (1/2, 3/3), Filip Pavicevic 4 (2/7, 0/0), Simone Angelucci 2 (1/2, 0/0), Luigi Coppola 2 (1/1, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Simone Franciosi 0 (0/0, 0/0), Chris Mortellaro 0 (0/0, 0/0) – Coach: Lino Lardo.
Tiri liberi: 14 / 21
Rimbalzi: 27 6 + 21 (Andy Ogide 12)
Assist: 17 (Marco Contento 5)

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Jaren Lewis 19 (5/10, 2/3), Brandon Gilbeck 13 (4/6, 0/0), Fabrizio Piccone 11 (4/6, 1/2), Lorenzo Baldasso 10 (2/4, 2/3), Davide Raucci 8 (3/3, 0/3), Aristide Mouaha 8 (2/5, 0/1), Luca Bisconti 4 (1/2, 0/0), Tarik Hajrovic 2 (1/1, 0/0), Marco Passera 0 (0/1, 0/1), Gabriele Benetti 0 (0/0, 0/0) – Coach: Franco Gramenzi.
Tiri liberi: 16 / 23
Rimbalzi: 25 5 + 20 (Brandon Gilbeck 7)
Assist: 10 (Aristide Mouaha 3)

Testo e fotografia nel comunicato del 1 novembre 2020 di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.