Leggo QuINDI Sono, premio “Le giovani parole” Claudio Fava vince la V edizione 2020

0
125
credits: facebook.com

Cinque autori, cinque case editrici indipendenti e un premio deciso dagli studenti.

La storia di uno dei dodici docenti universitari che, nel 1931, rifiutarono la fedeltà al Duce: è Il giuramento (Add Editore) di Claudio Fava, libro vincitore della V edizione di Leggo QuINDI Sono – premio “Le giovani parole” 2020. Un verdetto deciso come sempre dalle centinaia di studenti-giurati degli istituti secondari di secondo grado di Capitanata, chiamati a leggere e incontrare cinque autori di case editrici indipendenti nel corso di un anno scolastico, quello 2019/20, tra i più difficili di sempre.

L’emergenza sanitaria, con la conseguente chiusura delle scuole da marzo a giugno, tuttavia non ha impedito ad alunni e organizzatori di portare a termine la manifestazione, dando vita a una serie di appuntamenti virtuali in grado di completare il consueto giro di incontri con gli scrittori previsto dal concorso-progetto: ai primi due in presenza, infatti, organizzati a gennaio e febbraio scorsi, sono seguiti gli altri tre appuntamenti in versione online, nei mesi di aprile e maggio.

E sarà sempre in modalità virtuale che, mercoledì 2 dicembre 2020 alle ore 18.00 Claudio Fava riceverà il premio Leggo Quindi Sono “Le giovani parole” edizione 2020: l’appuntamento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook de IlSottoSopra – redazione giornalistica dell’Istituto “Blaise Pascal” di Foggia – e in contemporanea, sulle pagine Leggo Quindi Sono, Ubik Foggia, Biblioteca “La Magna Capitana” e Fondazione Monti Uniti, partner di LQS.

Durante la premiazione poi – che negli anni scorsi si è sempre svolta al Teatro “Umberto Giordano” di Foggia, gremito di studenti e lettori – il direttore artistico della manifestazione, il libraio Salvatore D’Alessio, rivelerà in anteprima la cinquina di romanzi protagonisti della nuova edizione 2021, ancora una volta pescata tra le case editrici indipendenti del panorama italiano. Previsti gli interventi del Presidente LQS, Michele Trecca, e della Direttrice della Biblioteca, Gabriella Berardi.

Il più votato dagli studenti, dunque, riceve il premio Leggo QuINDI Sono “Le giovani parole” 2020 e ritrova le scuole che hanno preso parte all’edizione appena conclusa: “Blaise Pascal”, “Notarangelo – Rosati”, Liceo “Guglielmo Marconi” e ISS “Einaudi” di Foggia; “Gian Tommaso Giordani” di Monte Sant’Angelo, “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis e Liceo “Bonghi – Rosmini” di Lucera. Oltre alla targa LQS, l’autore riceverà un riconoscimento economico da parte della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, che sostiene e patrocina l’intera iniziativa, rappresentata per l’occasione dal presidente Aldo Ligustro.

Tra le novità di questa edizione, c’è anche il Premio della Critica LQS, deciso dagli “adulti” – docenti, bibliotecari, lettori – che hanno letto i titoli in concorso e incontrato, dal vivo e virtualmente, gli autori coinvolti, vinto dallo scrittore Fabio Stassi con il suo libro dal titolo Con in bocca il sapore del mondo (edito da Minimum fax). Completano la cinquina uscente: Marinella Savino con La sartoria di via Chiatamone (edito da Nutrimenti), Loreta Minutilli con Elena di Sparta (edito da Baldini+Castoldi) e Daniela Dawan con Qual è la via del vento (Edizioni e/o). Infine, per motivi legati all’emergenza Covid-19, non è stato possibile assegnare per questa edizione il premio speciale deciso dal gruppo di lettura della Casa Circondariale di Foggia, parte del progetto “Lib(e)ri dentro” organizzato dal C.S.V. Centro di Servizio al Volontariato di Foggia. Il concorso-progetto è patrocinato dagli Assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Foggia e dall’Ufficio Scolastico Provinciale.

Testo, fotografie e locandina nel comunicato del 27 novembre 2020 ai Alessandro Galano, Ufficio Stampa e Organizzazione Eventi.
Libreria Ubik di Foggia
Piazza Umberto Giordano, 76 – 71121 Foggia