San Severo, le risorse economiche per il sostegno all’emergenza abitativa

0
221
credits: quifinanza.it

La Giunta Comunale di San Severo, presieduta dal Sindaco Francesco Miglio, su relazione e proposta dell’Assessore alle Politiche Sociali Simona Venditti, con Delibera nr. 255 del 13 novembre 2020, prendendo atto delle somme stanziate da Regione Puglia e del cofinanziamento comunale, hanno stanziato la somma di Euro 173.852.96 per l’emergenza abitativa, ovvero per i contributi di sostegno all’affitto di abitazioni in locazione. Le risorse saranno ripartite su tre linee d’azione:

  • linea A: Euro 30.000 per i contributi volti a ridurre il disagio abitativo aggravato dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 cui vi potranno accedere coloro che  hanno subito una perdita del proprio reddito IRPEF superiore al 20% nel periodo marzo-maggio 2020, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente e che non dispongono della liquidità sufficiente per far fronte al pagamento del canone di locazione e/o degli oneri accessori;
  • linea B: Euro 20.000,00 sportello per l’Emergenza Abitativa (Agenzia per la Casa) tesa a favorire la mobilità nel settore della locazione di nuclei familiari svantaggiati, anche attraverso il reperimento di alloggi da concedere in locazione a canone concordato ai sensi dell’art. 2, comma 3, della Legge n. 431/1998;
  • linea C: Euro 141.398,50 per contributi di sostegno all’affitto di abitazioni in locazione, prendendo come parametro l’anno 2019.

Queste risorse saranno poi implementate delle risorse “premiali” che la Regione Puglia in favore del Comune di San Severo in virtù della quota di cofinanziato con cui l’Ente ha implementato il predetto fondo.

«L’Amministrazione Comunale – dichiarano il Sindaco, Avv. Francesco Miglio e l’Assessore alle Politiche Abitative, Avv. Simona Venditti – confidano che tali contributi saranno essenziali per aiutare le famiglie che hanno subito la crisi economica derivata alla pandemia e regalargli un po’ di serenità in questo momento così difficile per l’intera comunità».

Testo nel comunicato a firma del dott. Michele Princigallo, Ufficio Stampa del Comune di San Severo.