Che “periodaccio” per la Cestistica e sorride Cento.

0
225
credits: agenzia di comunicazione JustoMezzo

La Tramec Benedetto XIV Cento Basket si aggiudica i primi due punti della stagione in virtù del trionfo sull’Allianz Pazienza Cestistica San Severo per: 80 – 60. Dopo i due match rinviati contro Chieti e Roma, al debutto sul parquet del “Pala Benedetto” i biancorossi rimuovono lo “zero” dalla classifica, grazie ad una performance molto convincente sul piano agonistico, tattico e realizzativo, con un superlativo Fallucca, autore di ben 23 punti e con il prezioso contributo di Gasparin, Petrovic e Sherrod tutti in doppia cifra.

Di contro, l’Allianz Pazienza era chiamata a mettere da parte le avversità della settimana, ma hanno pesato ancora una i soliti errori da ogni parte del campo, le percentuali bassissime dalla lunetta, ed anche una difesa poco solida, viste le realizzazioni facili di Fallucca e colleghi. Ad onor di cronaca, la Cestistica un’altra volta ha avuto una settimana travagliata legata ai problemi fisici: Marco Contento ha riassaporato il parquet – ma positiva la sua prestazione – dopo tre settimane di stop; Ogide e Jones hanno svolto l’allenamento fisico, senza mai toccare la palla, seppur le statistiche raccontano di 15 punti per il primo e 18 per il secondo; per concludere il ko di Filip Pavicevic. È dunque un periodaccio per l’Allianz Pazienza, ma nonostante la quarta sconfitta consecutiva non può e non deve prevalere la sfiducia. Domenica prossima in casa, c’è l’altra sfida interessante da giocare contro Ferrara, confidando per una volta, che la fortuna giri dalla parte giusta, cioè dalla parte giallonera!

La partita

Primo quarto – Coach Meccacci sceglie: Gasparin, Fallucca, Sherrod, Moreno, Petrovic. Lardo risponde con Antelli, Jones, Ikangi, Di DonatoB Ogide. I primi due punti sono gialloneri grazie a Andy Ogide e 2’ di attesa per vedere il pareggio di Petrovic. Cento si sblocca e in tre azioni il punteggio diventa di 7 – 4 per i tiri liberi segnati dalla “pantera nera”. Dopo i segnali buoni contro la sfida di Napoli, Fallucca dimostra d’essere in partita e mette a segno la seconda tripla di serata. La gara è viva, energica, veloce: Fallucca e Petrovic a suon di canestri, trascinano i padroni di casa e provano la fuga sull’Allianz Pazienza, che ha avuto un buon impatto nei primi minuti, ma dopo sembra essersi spenta: 29 – 13 è il primo parziale.

Secondo quarto – Per ribaltare il match, in campo ci sono per San Severo: Antelli, Contento, Jones, Ogide e Mortellaro. Qualcosa cambia: fallo della Tramec, bomba di Ogide, fallo in attacco ancora dei padroni di casa, canestro vincente di Mortellaro. Coach Meccacci si accorge del momento e chiama la sospensione. Questo è l’atteggiamento che la Cestistica deve avere: con la consapevolezza che Cento è un avversario alla portata, con l’orgoglio dei giocatori di Lardo e con a capo la “stella” Jones, la partita potrebbe anche vincersi. Ma dopo il positivo primo quarto, gli avversari non vorranno cedere e cercheranno a tutti i costi i primi due punti di stagione in casa propria. Nell’ultimo minuto della frazione succede di tutto: Contento mette a segno 4 punti consecutivi, Fallucca colpisce da oltre l’arco per due volte (e sono 20 punti per lui, con 6/6 da tre) e Jones in un contrasto di gioco si accascia a terra, toccandosi dietro la coscia. Nell’augurio di non rivedere la stessa scena di Rieti,  il distacco premia gli emiliani anche nel secondo quarto: 46 – 36.

Terzo quarto – Il quintetto sanseverese diventa: Contento, Jones, Ikangi, Ogide e Mortellaro. Si parte subito con la tripla di Gasparin ed il canestro di Petrovic e se Cento continua con percentuali inaudite da tre, vincere il match per i neri diventerà  complicato. Il trend è questo: i padroni di casa macinano punti su punti, dovunque, soprattutto da lontanissimo e a nulla servono i canestri di Jones e Contento. A metà della terza frazione il vantaggio di Cento è già 16 punti. Cento è letale: male l’Allianz Pazienza, con un atteggiamento troppo morbido in difesa – primo fallo di squadra solo negli ultimi secondi – e poco convinta in attacco. Così si registra il punteggio di 69 – 52 al terzo parziale che premia, giustamente, gli emiliani di coach Meccacci.

Ultimo quarto – Fallucca 7/7 da tre: cos’altro da aggiungere? I padroni di casa, felici di giocare la prima partita di A al “Pala Benedetto” sono in uno strato di grazia formidabile. Si aggiunga che la Cestistica non ripone la giusta attenzione sul numero 8 biancorosso e il punteggio di 75 – 55 a 6’ dalla conclusione della partita è un vantaggio enorme per Cento, che porta il finale a: 80 – 60. Onore e complimenti alla squadra di coach Meccacci che ha giocato un basket frizzante, vivace, a tratti anche sfrontato, ma molto efficiente. L’Allianz Pazienza ritorna a casa con l’amaro in bocca e con la consapevolezza che c’è da lavorare molto. Non si demorda, perchè il campionato è lungo.

Il tabellino
Tramec Cento vs Allianz Pazienza Cestistica San Severo
80 – 60
(29-13, 17-23, 23-16, 11-8)

Tramec Cento: Matteo Fallucca 23 (1/3, 7/8), Danilo Petrovic 14 (4/7, 2/6), Brandon Sherrod 13 (5/10, 0/0), Giovanni Gasparin 12 (3/4, 2/3), Alex Ranuzzi 7 (2/3, 1/3), Ennio Leonzio 6 (0/2, 2/2), Yankiel Moreno 3 (0/1, 1/3), Manuel Saladini 2 (1/1, 0/1), Matteo Berti 0 (0/0, 0/0), Paolo Rayner 0 (0/0, 0/0).
Tiri liberi: 3 / 4
Rimbalzi: 30 2 + 28 (Brandon Sherrod 9)
Assist: 24 (Brandon Sherrod 7)

Allianz Pazienza Cestistica San SeveroAndre Jones 18 (2/6, 4/6), Andy Ogide 15 (5/12, 1/2), Iris Ikangi 9 (3/5, 0/1), Marco Contento 9 (2/5, 1/3), Emidio Di donato 4 (2/4, 0/1), Michele Antelli 3 (1/5, 0/1), Chris Mortellaro 2 (1/4, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/1, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0).
Tiri liberi: 10 / 19
Rimbalzi: 29 8 + 21 (Emidio Di donato 6)
Assist: 11 (Andre Jones 3)

Testo e fotografia nel comunicato del 13 dicembre 2020 di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.