Sempre più in Europa con ben 4 nuovi progetti Erasmus+

0
260
credits: facebook.com

Gli alunni della “Petrarca-Padre Pio” di San Severo sempre più in Europa con ben 4 nuovi progetti Erasmus+

Lasciare famiglie e amici, conoscere coetanei di tanti paesi, affrontare situazioni diverse in una terra straniera, aprire la mente a nuove culture e nuove esperienze, vivere momenti indimenticabili. Tutto questo è l’Erasmus e tutto questo lo vivono, dal 2013, gli alunni dell’Istituto Secondario di 1° grado Petrarca Padre Pio“.

Difatti, la scuola partecipa attivamente ai programmi Erasmus. I docenti hanno acquisito una valida esperienza tanto che per il nuovo anno scolastico i nostri alunni saranno coinvolti in ben 4 nuovi progetti Erasmus:
– Fully Avoid Bully (FAB);
– Becoming European Ecocitizens (BEE);
– The 21st century Earth Guardians;
– Lights! Camera! Action!

«È una gran bella soddisfazione – afferma la prof.ssa Mariachiara Giarnetti, referente progetti Erasmus –  perché conferma la vision della nostra scuola che vuole i propri alunni sempre più rivolti alle opportunità che offre l’Europa».

Ai nastri di partenza quindi 4 nuovi progetti che vedono in ben due progetti il nostro Istituto come scuola coordinatrice. Varie sono le tematiche affrontate: dal cyber-bullismo al benessere psicofisico, alla salvaguardia dell’ambiente e ai goal di Agenda 2030. Le scuole partner che collaboreranno con noi hanno tutte esperienza europea e qualcuna ha ottenuto anche lo “School Quality Lebel” da eTwinning, piattaforma a supporto dell’Erasmus.

«Non dimentichiamo che abbiamo tutt’ora in corso altri 2 progetti “Tolerance in Sport” e “Healthy mind, healthy learners” iniziati lo scorso anno scolastico e che termineranno il 31 agosto 2021 – ribadisce la prof.ssa Giarnetti – Il programma è corposo – continua – ed è completamente aggiornato alla pagina dedicata del nostro sito istituzionale: https://sites.google.com/view/1819eplus/»

Tutte le iniziative vedono gli alunni dell’Istituto coinvolti in attività extracurriculari racchiuse nel “Club Europa”. Li contraddistinguono entusiasmo, grande partecipazione e ovviamente tanta voglia di viaggiare. E sì perché molti partecipano alle mobilità nelle scuole partner e vivono un’esperienza unica che li segnerà per tutta la vita. La gioia che vediamo nei loro occhi è la ragione che ci spinge a programmare ogni anno iniziative simili. Entusiasmo che va sottolineato soprattutto in questo momento in cui non sono previste mobilità nel  presente anno scolastico e tutte le attività in programma sono svolte online. Di fatti, gli alunni hanno già iniziato a collaborare con i propri partners europei per la creazione del logo dei progetti, hanno realizzato video per scambiarsi auguri di Natale e Nuovo Anno e alcuni si sono incontrati in video chat per conoscersi meglio. Insomma abbiamo piantato i primi semi per crescere i futuri cittadini europei.
Mariachiara Giarnetti