Battuta d’arresto per la Cestistica contro la Lux Basket Chieti.

0
225
credits: Gianpaolo Rosati, Chieti Basket

Vincono i padroni di casa: la Lux Basket Chieti 1974 vince contro l’Allianz Pazienza per 82 65. Sul parquet del PalaTricalle “Sandro Leombroni” è andata in scena la seconda giornata di ritorno del Campionato di Serie A2 Old Wild West Girone Rosso; una gara combattuta e affrontata a viso aperto tra le due squadre.

Parte sicuramente con maggiori energie e convinzioni il roster di coach Mimmo Sorgentone, spinto da una buonissima percentuale dai tre punti e meno brillante sotto canestro, mentre l’Allianz appare abbastanza contratta per ampi tratti della prima frazione e l’inizio della seconda. Dopo, spronata dalle parole del suo coach, i neri ritornano sulla gara e da -11 si passa rapidamente ad un -5 per poi cedere alle triple di Santiangeli, che riporta i padroni di casa al riposo lungo nuovamente in vantaggio di undici lunghezze. Terminata la pausa, Chieti continua la sua diligente partita: da notare le performance in doppia cifra di Williams, Santiangeli, Sorokas, Meluzzi e San Severo è costretta – sebbene con carattere – a rincorrere fino alla fine per i punti persi precedentemente.

Da un lato, la Lux non ha risentito delle quattro partite, compresa quella giocata contro San Severo, giocate in dieci giorni, di cui due terminate all’overtime: astuta e lesta a sfruttare tutte le sbavature dei gialloneri, colpisce con efficacia malgrado alcuni, comprensibili, errori.
Dall’altro, una Cestistica capace di non di dare continuità alla prestazione di domenica scorsa e ad alcuni momenti positivi del match appena concluso. Dopo circa un mese di assenza, Jones ha bisogno di ritrovare la migliore condizione fisica, oltre che il minutaggio, così sono abbastanza comprensibili i suoi 10 punti.
Per vincere, però, c’era bisogno di altro: una prova corale, una maggiore attenzione in difesa, ferocia nei rimbalzi, di percentuali migliori da ogni lato del parquet, soprattutto dalla lunetta e di ben altri numeri dei singoli.
Per l’Allianz Pazienza è una battuta d’arresto: una vittoria che poteva arrivare, così non è stato, ma ciò non deve demoralizzare o lasciare spazio a malumori. Il girone di ritorno è appena iniziato: il roster per la prima volta è al completo, sperando di non dover più sopperire ad altri infortuni e le condizioni per fare bene, sotto tutti i punti di vista, ci sono. Si deve ripartire aggrappandosi alle certezze che la Cestistica possiede e trasformarle in giocate, punti e vittorie.

«Immediatamente dopo la partita abbiamo avuto un doveroso confronto con tutto lo staff tecnico per l’opaca prestazione di questa sera – ha commentato il Vice Presidente Nicola Biscotti – ci aspettiamo un’immediata reazione già domenica prossima nella gara contro Latina, se così non dovesse essere la società prenderà i dovuti provvedimenti».

Il riscatto può e deve essere immediato: domenica 31 gennaio 2021 alle ore 17:00 si ritorna tra le mura di casa contro la Benacquista Assicurazioni Latina Basket. Occorre battere l’ennesima concorrente per la salvezza.

Il tabellino
Lux Chieti Basket 1974 vs
Allianz Pazienza Cestistica San Severo
82 – 65
(21-14, 23-19, 20-13, 18-19)

Lux Chieti Basket 1974: Marco Santiangeli 21 (6/8, 3/9), Pendarvis Williams 21 (8/10, 1/3), Paulius Sorokas 12 (2/5, 1/7), Davide Meluzzi 12 (4/7, 1/2), Davide Bozzetto 7 (0/5, 1/2), Francesco ikechukwu Ihedioha 7 (2/4, 1/1), Guglielmo Sodero 2 (1/2, 0/2), Alessandro Piazza 0 (0/0, 0/0), Mitt Arnold 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Favali 0 (0/0, 0/0), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/0) – Coach: Domenico Sorgentone.
Tiri liberi: 12 / 14
Rimbalzi: 45 13 + 32 (Paulius Sorokas, Davide Bozzetto 10)
Assist: 12 (Marco Santiangeli, Alessandro Piazza 3)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Iris Ikangi 11 (1/2, 3/4), Michele Antelli 10 (1/1, 2/3), Andre Jones 10 (4/8, 0/3), Andy Ogide 9 (4/12, 0/4), Filip Pavicevic 8 (3/6, 0/1), Riccardo Bottioni 6 (3/7, 0/0), Marco Contento 5 (2/3, 0/4), Emidio Di donato 4 (1/3, 0/3), Chris Mortellaro 2 (1/1, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0) – Coach: Lino Lardo.
Tiri liberi: 10 / 17
Rimbalzi: 27 7 + 20 (Andy Ogide 9)
Assist: 12 (Michele Antelli 3)

Testo e fotografia nel comunicato di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.