Ravenna vince un match delicato, esce sconfitta una bellissima Allianz.

0
299
credits: Antonio Giammetta

Bellissima da vedere, ma ancora priva di vittoria e così il finale segna: Allianz Pazienza vs OraSì Ravenna: 81 – 83. In un match delicatissimo per il pressing in classifica proprio sugli emiliani, i gialloneri non riescono nell’impresa, sebbene la partita sia stata condotta per ampi tratti e non ci sia nulla da rimproverare ai ragazzi di coach Panizza. Pesa un terzo quarto al di sotto dei precedenti, qualche sbavatura più che altro di distrazione, non tattica, nell’ultima frazione e le rotazioni poco ampie visti gli infortuni di Di Donato e il forfait di Ikangi.Dall’altra parte, gli uomini di coach Cancellieri, galvanizzati dalla vittoria in casa contro Napoli e certamente più freschi dei sanseveresi per non aver giocato domenica scorsa, hanno messo in atto una partita paziente e diligente attraverso azioni semplici ed efficaci, una buona difesa e la precisione di Givens, mattatore assoluto con 26 punti, Rebec con 15, Oxilia con 14 e Cinciarini e Simioni con 9.


A fine partita, il Presidente Amerigo Ciavarella commenta così: «Tutti avete visto la partita. È stato, senza mezzi termini, un arbitraggio scandaloso che ha condizionato l’andamento della gara. Spero che gli organi competenti si facciano un esame di coscienza, non solo su quanto appena successo, ma per ciò succede da inizio Campionato perché così si vanificano tutti gli sforzi economici di un’annata molto particolare che tutte le società mettono in atto. Vogliamo assistere ad uno spettacolo di sport e non veder primeggiare gli arbitri, che non ci hanno mai fischiato un fallo a nostro favore nonostante Ravenna aggredisse tanto Clarke e non solo. Non si può mettere in atto un metro di valutazione di questo tipo, non è comprensibile, non è accettabile».

La partita

Un primo quarto intenso, energico, propositivo: le due squadre non badano all’estetica e passano subito all’attacco con azioni repentine. L’Allianz è entrata concentrata e spigliata in fase offensiva, meno convinta in difesa. Ravenna non sta lì a guardare e contrattacca con coraggio. Tutto, però, passa attraverso le mani di Rebec e Clarke, che segna ed innesca per Ogide e Contento. Il primo parziale premia i gialloneri: 28 – 23.
La seconda frazione si apre così: tripla di Contento e Clarke, timeout chiesto da Cancellieri ed ancora tripla di Clarke, per il massimo vantaggio giallonero del +10. L’intensità della Cestistica, dunque, è giusta ed i punti sono sufficientemente buoni per indirizzare la partita su un determinato binario. Ma attenzione ai cali mentali; l’Orasì combatte ed ha giocatori esperti che annullano, soprattutto dalla metà di diecina, quasi tutto lo svantaggio e si va al riposo sul risultato di: 44 – 43.
Si ritorna sul parquet e si deve soffrire. Gli uomini di coach Cancellieri sono entrati con un piglio diverso, hanno chiuso le folate di Clarke e conquistano punti per allontanarsi dagli avversari, un po’ innervositi per qualche azione sfortunata e alcuni fischi arbitrali discutibili. Grazie alle triple, a fil di sirena, di Ogide e Antelli, il punteggio non è pesante come all’inizio di frazione: 62 – 63.
Nel quarto più importante del match serve molta pazienza e sbagliare il meno possibile. Purtroppo per i neri, gli errori più che altro di distrazioni, non tecnici, ci sono e gli ospiti ne approfittano alla grande. A -3’ dalla fine, l’Allianz ha bisogno di recuperare cinque punti e l’ansia inizia a farsi sentire. Se si vuole portare a casa una gara giocata molto molto bene, dovranno essere tre minuti perfetti, ma i giallorossi hanno il merito di difendere con i denti il vantaggio e così sarà fino alla fine, con il punteggio di: 81 – 83.

Si riparta dal questo spirito: rivedere gli errori, lavorare in palestra e crederci sempre di più. Gli incessanti ritmi del Campionato non permettono ulteriori destabilizzazioni e la buona notizia è che l’Allianz non giocherà, come da programma, domenica contro Forlì. Il prossimo appuntamento dei neri è previsto per giovedì 18 marzo alle ore 20.30, di nuovo contro l’Orasì.

Il tabellino
Allianz Pazienza Cestistica San Severo vs OraSi Ravenna
81 – 83
(28-23, 16-20, 18-20, 19-20)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Marco Contento 25 (5/5, 3/9), Andy Ogide 18 (0/2, 6/10), Rotnei Clarke 16 (1/2, 4/7), Riccardo Bottioni 10 (5/6, 0/1), Chris Mortellaro 4 (2/3, 0/0), Michele Antelli 3 (0/2, 1/6), Simone Angelucci 3 (0/0, 1/1), Marco Maganza 2 (1/2, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Iris Ikangi 0 (0/0, 0/0), Michele Guida 0 (0/0, 0/0), Emidio Di donato 0 (0/0, 0/0) – Coach: Nicolas Panizza.
Tiri liberi: 8 / 9
Rimbalzi: 22 6 + 16 (Andy Ogide 7)
Assist: 16 (Rotnei Clarke 5)

OraSi Ravenna: Samme Givens 26 (10/12, 1/1), Matic Rebec 15 (4/6, 1/6), Tommaso Oxilia 14 (4/5, 2/3), Alessandro Simioni 9 (3/4, 0/1), Daniele Cinciarini 9 (2/6, 1/4), Marco Venuto 7 (1/1, 1/1), Alberto Chiumenti 2 (1/2, 0/0), Davide Denegri 1 (0/1, 0/3), Giacomo Maspero 0 (0/0, 0/1), Davide Vavoli 0 (0/0, 0/0), Francesco Buscaroli 0 (0/0, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/0) – Coach: Massimo Cancellieri.
Tiri liberi: 15 / 22
Rimbalzi: 26 6 + 20 (Samme Givens 7)
Assist: 12 (Daniele Cinciarini 4)

Testo e fotografia nel comunicato del 10 marzo 2021 di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.