Un percorso formativo con il Liceo Scientifico Classico “Rispoli – Tondi” di San Severo

0
38
credits: pinterest.com

Il Comune di San Severo su proposta dell’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Celeste Iacovino, ha deliberato, con atto giuntale nr 57 del 31 marzo 2021 un progetto di alternanza scuola/lavoro con l’Istituto di Istruzione Superiore Statale Liceo Scientifico ClassicoRispoli – Tondi” per l’attivazione di un percorso formativo per l’anno scolastico 2020/2021 che va a sostituire quello previsto per lo scorso anno che si sarebbe dovuto tenere presso il Teatro Comunale “Giuseppe Verdi” di San Severo e che a causa degli eventi pandemici non è stato possibile realizzare.

La Dirigente del menzionato Liceo, dott.ssa Filomena Mezzanotte, ha dunque presentato formale richiesta di attivazione di un Progetto PCTO (ex Alternanza scuola/lavoro) per l’anno scolastico corrente, in sostituzione del precedente non portato a compimento e l’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, per restare nell’ambito delle competenze legate al mondo dello spettacolo, ha proposto di inserire nel progetto la partecipazione degli studenti ad una iniziativa organizzata della Fondazione Apulia Film Commission di cui il Comune di San Severo è socio, giusta Deliberazione del Consiglio Comunale nr 38 del 25 novembre 2020.

«Credo che uno degli obiettivi che i progetti di alternanza scuola lavoro debbano porsi – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore Celeste Iacovino – sia quello di far sviluppare “competenze alla vita” attraverso la creazione di ambiti complementari ai sistemi educativi e formativi tradizionali, diretti anche a prevenire il disagio giovanile, creando opportunità di apprendimento non formale per provvedere al rafforzamento di competenze in campo artistico e culturale, personali e sociali. La nostra Amministrazione Comunale ha avuto l’opportunità di partecipare al progetto “Il Cinema nei titoli di coda” contemplante una rassegna/laboratorio itinerante di cortometraggi girati in Puglia, da portare nelle scuole secondarie di secondo grado finalizzata ad una prima conoscenza delle competenze specialistiche e delle professioni che “non si vedono” sullo schermo, ma sono il cuore dell’industria cinematografica e sicuramente questo progetto si tradurrà in un valido strumento per i nostri studenti di avvicinamento al mondo del lavoro e di orientamento agli studi».

Il progetto ha come focus didattico il sistema organizzativo cinematografico e le relative potenzialità occupazionali; nello specifico, gli obiettivi formativi proposti sono:
– analisi del processo di realizzazione di un film, esaminando il ciclo di vita tipico di un’opera audiovisiva;
– studio dei mestieri dell’audiovisivo tramite incontri con i professionisti del settore;
– approfondimento dei meccanismi operativi nascosti dietro un film;
– ricerca dei collegamenti tra i temi affrontati a scuola e l’audiovisivo;

L’iniziativa si articola in attività di visione del film e laboratoriali con l’ospite/talent presente in streaming: le storie che verranno proposte sono adatte a studenti della fascia d’età dai 14 ai 19 anni in quanto approfondiscono temi di inclusione sociale, cooperazione transfrontaliera, sviluppo emotivo e argomenti affini ai programmi scolastici e saranno organizzate a distanza, online, nel rispetto delle disposizioni governative in materia di sicurezza per il contrasto alla diffusione epidemiologica di Covid-19.

Nel comunicato a firma del dott. Michele Princigallo, Ufficio Stampa del Comune di San Severo