Foggia ancora tra le città più economiche d’Italia.

0
199
credits: twitter.com

Adoc Foggia: Foggia ancora tra le città più economiche d’Italia per il costo dei beni alimentari di prima necessità.

Nel quadro di una contrazione generale dei consumi, causata dalla pandemia e dalle restrizioni in tutto il territorio nazionale, Foggia continua ad essere uno dei capoluoghi di provincia con i prezzi più vantaggiosi per i beni alimentari di prima necessità soprattutto per quel che riguarda ortaggi e frutta di stagione. Tra i prodotti più economici ricotta, asparagi, pomodori, finocchi, cetrioli, pane, patate e insalate, uova, latte. A livello regionale Foggia si pone esattamente al centro della classifica con una spesa media annua di 6.292 euro a famiglia.

Il rapporto qualità-prezzo dei prodotti continua ad essere positivo, tutto sommato in linea con il costo della vita e i salari medi del capoluogo anche se bisogna fare ancora molto in materia di lotta alla contraffazione e allo spreco alimentare e tutela del Made in Italy.

In media, una famiglia usa un quarto dell’intero budget per spesa alimentare, igiene personale e per la casa.

A seguire una tabella riepilogativa del monitoraggio aprile-maggio 2021 effettuato dalle volontarie del servizio civile Adoc Foggia e nell’immagine lo studio completo.

  • Latte: 0,80 €/litro (da 0,70 a 1,60 €)
  • Pane: 0,80 €/500g (da 0,5 € a 1,00 €)
  • Riso: 1,65 €/kg (da 1,50 a 1,80 €)
  • Arance: 1,3 €/kg (da 0,80 a 1,80 €)
  • Pomodori: 1,13 €/kg (da 0,80 a 1,13 €)
  • Acqua: 0,29 € bottiglia da 1.5L (da 0,24 a 0,35 €)
  • Uova confezione da 12: 1,40 € (da 1,30 a 3,00 €)
  • Petto di pollo: 7,50 €/Kg (da 7,00 a 8,00 €)
  • Cetrioli: 0,53 €/Kg
  • Asparagi: 1,13 €/Kg
  • Caciotta: 7,45 €/Kg
  • Ricotta: 3,60 €/Kg
  • Sedano: 0,45 €/Kg

Testo dal comunicato di Enzo Pizzolo, Responsabile Ufficio Stampa
UIL Foggia