ADOC Foggia su Via Sant’Alfonso de Liguori subito zona30.

0
91
credits: lautomobile.aci.it

L’associazione dei consumatori Uil chiede un confronto urgente con Marilisa Magno, Commissario del Comune di Foggia.

«ADOC Foggia è al fianco dei cittadini e del comitato spontaneo nel chiedere interventi urgenti per mettere in sicurezza via Sant’Alfonso de Liguori». A dichiararlo Enzo Pizzolo, Presidente ADOC Foggia .

«Dopo l’ennesimo tragico incidente costato la vita a un residente circa una settimana fa, i residenti sono esasperati e preoccupati. L’area in questione, oltre ad essere caratterizzata da una pessima condizione di tutti i dispositivi di sicurezza installati negli anni, sembra essere diventata un pezzo di “Le Mans”: auto e mezzi di lavoro che sfrecciano incuranti mettendo a rischio la vita di pedoni e residenti. Già circa 6 anni fa su questa stessa strada perse la vita una donna. Non si può continuare così, è arrivato il momento di fermare la strage e mettere tutta l’area in sicurezza».

«Per questo – prosegue il Presidente di ADOC Foggia – siamo già al fianco dei cittadini chein queste ore stanno costituendo un comitato spontaneo e avviando una raccolta firme».

A tal proposito ADOC Foggia chiede un confronto urgente con il Commissario del Comune di Foggia, Marilisa Magno: «C’è bisogno di soluzioni concrete e immediate. Via Sant’Alfonso De Liguori deve essere trasformata in una zona30 per limitare al massimo consentito la velocità veicolare, prevedendo anche l’istallazione di nuovi dossi, semafori ed eventuali telecamere. Per questo e per ulteriori altre proposte chiediamo di incontrare con urgenza il Commissario Magno».

Testo nel comunicato dell’Ufficio Stampa UIL di Foggia.