Giulio Cavalli a Cerignola, se il mondo vieta l’empatia (e l’amore).

0
323

Martedì 6 luglio 2021 alle ore 19:00 nella Villa Comunale di Cerignola, lo scrittore milanese presenta il suo nuovo romanzo: dopo il pluripremiato Carnaio, suo precedente, l’autore torna al mondo distopico di DF.

“La capacità di comprendere lo stato d’animo e la situazione emotiva di un’altra persona”.

Dizionario alla mano, è la definizione del termine empatia: il grande pericolo da evitare, ciò che potrebbe sconvolgere gli equilibri di un mondo che concepisce paure ed emozioni come “disturbi affettivi”. Giulio Cavalli torna a DF, il luogo distopico in cui ha ambientato Carnaio edito da Fandango nel 2019, vincitore del premio “Selezione Giuria dei Letterati del Campiello 2020” e lo fa con una storia che ha già nel titolo la propria carica eversiva: Nuovissimo Testamento. Martedì 6 luglio 2021 alle ore 19:00 lo scrittore milanese presenta il suo nuovo romanzo nella Villa Comunale di Cerignola, quinto scrittore della rassegna “Fuori gli autori”, organizzata dal Polo Biblio-Museale di Foggia, dalla Provincia e dalla Libreria Ubik di Foggia, con il patrocinio della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese e la collaborazione del gruppo di lettura della Biblioteca “Viaggi tra le righe” e del Premio-Progetto “Leggo Quindi Sono”. L’ingresso agli eventi è libero, fino a esaurimento posti. In caso di maltempo gli incontri avranno luogo al coperto.

Nuovissimo Testamento
Fandango, 2021
Un giorno qualsiasi Fausto Albini è sulla spiaggia, con un bastone disegna un cerchio, forse ha un ricordo e si sente male. Portato d’urgenza al Pronto Soccorso, viene ricoverato nel reparto dei Disturbi affettivi, quello per i cittadini di DF con problemi di rotondità sentimentale. Insieme a lui, Manlio Cuzzocrea che ha pianto per giorni senza un motivo, Andrea Razzone scoperto a leggere e Angelo Siani che sogna ossessivamente la madre che non ha mai conosciuto.
Evidentemente, il sistema di DF – che prevede bambini tolti ai genitori, mogli a rotazione, nessuna aspirazione e nessuna libertà di scelta – non funziona più come un tempo. Di fronte all’aumento dei focolai di empatia incontrollata, il governo del presidente Bussoli nel chiuso della sua impenetrabile cittadella fortificata si dice preoccupato: è impossibile governare un popolo che prova paura e desideri, i casi di disturbi affettivi in aumento rappresentano un pericolo.
Intanto a confermare a Fausto Albini l’esistenza delle emozioni sarà l’incontro con la dottoressa Anna Cordio che ha in carico il suo caso e per la quale sentirà un sentimento indicibile e proibito: l’amore. Quando Fausto e i suoi compagni si renderanno conto che dietro la mancanza di empatia potrebbe esserci un disegno politico, dall’ospedale partirà il primo nucleo della resistenza, il cui scopo è solo uno: liberare le emozioni, riportare nel mondo l’empatia, dare voce a un “nuovissimo testamento”, anche a costo di rimetterci la vita.

Giulio Cavalli
Nato a Milano nel 1977, scrittore e autore teatrale, dal 2007 vive sotto scorta per il suo impegno nella lotta contro le mafie. Collabora con varie testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri d’inchiesta, tra i quali ricordiamo: Nomi, cognomi e infami (2010); L’innocenza di Giulio (2012) e Mio padre in una scatola di scarpe (2015). È stato membro dell’Osservatorio sulla legalità e Consigliere Regionale in Lombardia. Con Fandango Libri ha pubblicato nel 2017 Santamamma. Con Carnaio nel 2019 ha vinto il Premio “Selezione Campiello – Giuria dei Letterati” ed è stato finalista al Premio “Napoli”, il romanzo è in corso di pubblicazione in quattro paesi. Nel 2020 è uscito Disperanza.

Testo e foto nel comunicato di Alessandro Galano, Ufficio Stampa e Organizzazione Eventi.
Libreria Ubik di Foggia
Piazza Umberto Giordano, 76 – 71121 Foggia
tel. 0881 587853
mail: libreria@ubikfoggia.it