Allianz spunti interessanti, ma alla prima di Supercoppa vince Nardò.

0
28

L’inizio della nuova stagione non sorride all’Allianz Pazienza Cestistica San Severo che torna da Nardò senza successo: 81 – 67 è il punteggio finale. All’esordio per entrambe le compagini in una competizione ufficiale come la Supercoppa, si assiste ad una gara bella e vivace. La formazione allenata da coach Luca Bechi lascia intravedere spunti interessanti: l’esempio lampante è la prestazione sontuosa di Sabin MVP del match grazie a 27 punti, a dimostrazione dello spessore e talento dell’americano e l’idea di una squadra giovane, pronta sempre al sacrificio e alla lotta su ogni pallone e con ben otto giocatori all’esordio nella Supercoppa di Serie A. Dall’altro canto, il risultato premia i padroni di casa, al debutto con le “grandi”, vivi e competitivi trainati anche dalle giocate dei vari Ferguson, Poletti e Thomas sotto la plance.

Constatato che le sconfitte restano tali e sarebbe bello vincere sempre in amichevole o in una partita ufficiale, l’obiettivo fondamentale è farsi trovare pronti la prima gara di campionato del prossimo 3 ottobre e costruire un amalgama che, con l’acquisto dell’ultimo americano ed il passare dei mesi, darà alla Cestistica le armi per poter competere contro le avversarie. Il progetto è appena iniziato.

credits: legapallacanestro.com

La gara

I primi quintetti della stagione sono rispettivamente composti da: Ferguson, Fallucca, La Torre, Jerkovic e Thomas contro Sabatino, Piccoli, Tortù, Serpili e Moretti. Il match è abbastanza confusionario, condito da errori e la partita si sblocca parzialmente soltanto sotto canestro con Nardò brava a capitalizzare le azioni grazie ai suoi pivot. San Severo, sebbene abbia una buona circolazione di palla, non riesce a trovare il canestro e coach Luca Bechi sul punteggio di 12 – 2 è costretto a chiamare timeout. I successivi otto punti gialloneri arrivano solo ad un minuto dalla fine della prima frazione, ma i granata non si fermano ed il parziale dice: 23 – 10.
Nel secondo quarto, benché Poletti continui a segnare anche da tre, l’Allianz Pazienza prosegue la sua prestazione tutta grinta e cuore sfruttando gli spazi che la squadra di coach Marco Gandini lascia come nel caso delle bombe di Bertini e Serpilli su assist di Sabin a metà decina. Effettivamente, con l’ingresso in campo dell’americano si intravedono buone trame giallonere perchè è lui a dettare i tempi, ad offrire passaggi preziosi e complessi ai compagni e rifinire quando ha la possibilità. È da apprezzare altresì l’aggressività dei ragazzi di Bechi soprattutto sulla difesa a zona che mette leggermente in difficoltà i granata lesti ad affidarsi alla qualità individuale di Ferguson e del capitano Poletti. Il parziale alla fine è di 44 – 30.
Si ritorna sul parquet: per la prima volta è coach Gandini a richiedere la sospensione anche perché l’Allianz ha il merito di recuperare sette punti in tre azioni consecutive. Dall’altro canto, l’allenatore seduto sulla panchina opposta può ritenersi assolutamente soddisfatto visti i numerosi punti messi a segno da Sabin che riportano il punteggio su uno svantaggio di otto lunghezze. Leonzio ed ancora Poletti non ci stanno e le distanze tra le due compagini aumentano fino a diventare alla fine del terzo periodo: 65 – 50.
Dopo aver assistito ai primi due minuti dell’ultima frazione senza canestri, Ferguson da una parte e De Gregori dall’altra cambiano il parziale che, con l’arresto e tiro di Sabin e la penetrazione nell’azione successiva, diventa 67 – 57. L’Allianz attacca con più convinzione e fa bene vedendo i suoi avversari leggermente appannati, ma dopo essere stata sempre in vantaggio la Next riprende da dove aveva lasciato sfruttando la verve di Fallucca autore di due triple consecutive e degli altri componenti del roster. Nelle battute finali, l’Allianz Pazienza continua il pressing a tutto campo su Nardò, dando comunque l’idea di non abbattersi mai ed è l’ulteriore rincontro positivo del match. Si conclude sul punteggio di 81 – 67.

Il prossimo back to back è previsto il 16 settembre alle ore 21:00 al debutto nella cornice del “Falcone e Borsellino” contro la Janus Basket Fabriano.

Il tabellino
Next Nardo’ vs Allianz Pazienza San Severo
81 – 67
(23-10, 21-20, 21-20, 16-17)

Next Nardo’ Pallacanestro Andrea Pasca:
Mitchell Poletti 16 (6/10, 1/3), Quintrell Thomas 14 (3/8, 0/1), Jazzmarr Ferguson 12 (3/3, 2/4), Ennio Leonzio 12 (3/4, 1/1), Matteo Fallucca 11 (1/2, 3/6), Federico Burini 9 (1/3, 2/4), Mihajlo Jerkovic 4 (2/3, 0/0), Andrea La torre 3 (1/1, 0/2), Samuele Baccassino 0 (0/0, 0/0), Diego Fracasso 0 (0/0, 0/0), Andrea Cappelluti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18
Rimbalzi: 34 6 + 28 (Quintrell Thomas 8)
Assist: 18 (Jazzmarr Ferguson 7)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo:
Ty Sabin 27 (4/4, 6/10), Samuele Moretti 13 (5/7, 0/0), Lorenzo Tortù 8 (4/10, 0/5), Michele Serpilli 8 (1/2, 2/6), Tommaso De gregori 6 (2/6, 0/0), Alessandro Bertini 3 (0/1, 1/3), Antonino Sabatino 2 (1/3, 0/3), Matteo Piccoli 0 (0/3, 0/1), Gabriele Berra 0 (0/1, 0/4), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9
Rimbalzi: 24 7 + 17 (Samuele Moretti 9)
Assist: 14 (Ty Sabin, Lorenzo Tortù 4)

Testo e fotografia in copertina nel comunicato del 13 settembre 2021 di Ciro Mancino, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.