L’Allianz Pazienza a caccia della sua buona Stella (Azzurra).

0
74

Torna a calcare il parquet amico del PalaCastellana la Cestistica Città di San Severo, dopo due settimane lontana dal proprio pubblico, ma con in dote i due punti e soprattutto la splendida prestazione fornita in quel di Osimo contro Fabriano. L’avversaria odierna, la Stella Azzurra Roma, stimola sentimenti di rivalsa e sconfitte che bruciano ancora. Furono proprio i Capitolini, infatti, non meno di quattro mesi or sono, a sancire la retrocessione degli uomini di Coach Bechi dopo aver ribaltato la serie da 0-2 a 3-2.

Acqua passata ormai, fortunatamente San Severo è ancora in A2 e non vede l’ora di prendersi la sua rivincita. Gli stellini non hanno cambiato molto rispetto alla stagione passata, anche per la filosofia che sottende il progetto nerazzurro teso a valorizzare i propri giovani.
Confermato in panca l’inossidabile Coach Germano d’Arcangeli che si avvarrà ancora dei vari Nikolic, Visentin e Pugliatti in cabina di regia con la supervisione, quando necessario, di Roberto Rullo. Stessa cosa dicasi nel pitturato dove Menalo e Ndzie supportano l’esperienza ed il peso di Sandi Marcius. Le vere novità riguardano il reparto esterni, su cui i romani hanno effettuato un autentico upgrade, assicurandosi le prestazioni dell’esperto Jackson (ex Brindisi e Scafati tra le altre) del veterano della A2 Tommaso Raspino e del promettente ex Biella Simone Barbante. Ed in effetti la compagine laziale è tutt’altro che la Cenerentola del girone come l’anno passato, anzi è partita a spron battuto con due blitz in trasferta a Fabriano e Forlì, soccombendo solo in casa alla quotata Ferrara.

Un avversario da prendere con le pinze per i neri, che dovranno dosare l’entusiasmo per una vittoria esterna che mancava da venti mesi circa e dare continuità nel gioco e nel risultato, si spera, alla pregevole prestazione di sette giorni fa.

Coach Bechi ha ulteriormente oliato i meccanismi in questa settimana e spera di inaugurare un piccolo filotto che dia linfa e coraggio ad una compagine che sin qui ha sempre meritato gli applausi scroscianti a prescindere dall’esito finale della contesa.
Queste le sue dichiarazioni prima del salto a due: «Dopo la doppia trasferta torniamo a giocare in casa nostra contro Stella Azzurra. Rispetto alla stagione passata, la squadra romana ha aggiunto, giocatori di valore ed esperienza; le tre partite giocate fino ad adesso hanno evidenziato che la compagine della Capitale ha un assetto solido e ben equilibrato. I nostri compiti sono farci trovare pronti e crescere nella continuità sia di gioco oltre che di risultati. È palese che lo step da compiere sia imparare a gestire la vittoria della scorsa domenica mettendo in campo, se possibile, ancora più energia e qualità. Torniamo a giocare davanti al nostro pubblico e lotteremo per l’intera durata del match, sperando di portare a casa, insieme, la vittoria».

Anche Michele Serpilli, uno dei protagonisti della prima vittoria stagione, è pronto a far battaglia e chiede l’aiuto al “sesto uomo”: «Arriviamo carichi e motivati a questo match casalingo dopo una vittoria bellissima e meritata che da tanto tempo volevamo fortemente. Affrontiamo Roma, una squadra pronta e molto fisica come dimostrato dalla vittoria dell’ultima giornata contro Forlì; sicuramente non sarà una gara facile, ma in casa sappiamo che con l’aiuto del nostro pubblico possiamo battere chiunque».

Palla a due alle ore 18.00 con direzione arbitrale affidata ad Andrea Masi di Firenze, Alberto Scrima di Catanzaro e Christian Mottola di Taranto. Diretta streaming come di consueto su LNP Pass.

Testo e fotografia di copertina nel comunicato di Umberto d’Orsi, Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo.