MAT di San Severo, aperta ieri la mostra-installazione itinerante.

0
120

Si è aperta ieri – sabato 5 marzo 2022, ndr – la Mostra “Com’eri vestita?” What were you wearing?” al MAT – Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, una mostra-installazione itinerante degli abiti delle vittime di stupro. È la poesia “What I was wearing” di Mary Simmerling ad aver ispirato la mostra “Com’eri vestita?” in cui si raccontano storie di violenza sessuale attraverso i vestiti che le donne indossavano quando sono state vittime di stupro.

Nata sulla scia dell’esposizione negli USA “What were you wearing?” in collaborazione con il Centro di educazione contro gli stupri dell’Università dell’Arkansas ed adattata al contesto italiano dall’Associazione Libere Sinergie di Milano e successivamente portata in Puglia dall’Associazione Sud-Est Donne di Martina Franca.

L’installazione nel MAT – Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo si compone di storie, rigorosamente anonime, provenienti da luoghi geografici e contesti socio-culturali del tutto diversi. Le tute da ginnastica e i pigiami scoloriti raccontano una verità semplice: lo stupro non ha nulla a che vedere con la provocazione.

I dati Istat ci confermano che questa domanda “Com’eri vestita?” si trova permeata come pensiero, anzi come retropensiero, nella cultura diffusa, che scredita la vittima e la ri-colpevolizza. La tendenza, nelle cause per stupro o violenza maschile sulle donne, risulta ancora quella di puntare a screditare la credibilità della donna, finendo per tramutarla da vittima a colpevole. L’atteggiamento mentale che spesso viene messo in discussione è che, se c’è stata una violenza, questa è di fatto stata provocata da un atteggiamento sconveniente da parte della donna, come ad esempio la scelta di un vestiario “provocante”.

Tutte le storie raccontate attraverso i vestiti esposti nella mostra al MAT di San Severo “Com’eri vestita?” rinviano al messaggio che la violenza sessuale non è colpa delle vittime, qualunque cosa indossino. La tappa della mostra a San Severo consente ai volontari della Croce Rossa Italiana, organizzazione che ha promosso in loco l’iniziativa, di attuare l’obiettivo di informare il visitatore e suscitare senso critico oltre che generare ulteriori momenti di approfondimento sul pregiudizio e sulla discriminazione di genere.

La mostra sarà visitabile da sabato 5 marzo fino a mercoledì 9 marzo 2022 nei seguenti orari: il sabato dalle ore 18:00 alle ore 21:00 ; la domenica dalle ore 10:30 alle 13:30 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00 ; dal lunedì al mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 13:30 e dalle ore 17:30 alle ore 20:30.

#MAT #museoaltotavoliere #sansevero
#CroceRossaItaliana #CRI #ComitatoSanseveroTorremaggiore #CriPuglia
#NoAllaViolenzaSulleDonne #comerivestita
#whatwereyouwearing #stupro #empoweringwomen #empowerment #stopviolenceagainstwomen

Testo, video e locandina nel comunicato dello Staff del MAT – Museo dell’Alto Tavoliere.


MAT – Museo dell’Alto Tavoliere
mail: mat.sansevero@comune.san-severo.fg.it
Facebook: Mat Museo dell’Alto Tavoliere
Twitter: @MATSanSevero
Instagram: mat_museo_alto_tavoliere