“Donne della rivolta” venerdì 18 marzo al Teatro Verdi di San Severo.

0
115

Prosegue la Stagione Teatrale 2021 – 2022 organizzata dal Comune di San Severo – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Venerdì 18 marzo 2022 (porta ore 20,30, sipario ore 21,00) andrà in scena “Donne della rivolta” di Elvira Cannelonga e Antonella Tenace – Compagnia Foyer ’97, con Marinella Boncristiano, Elena Carafa, Gabriella Pennacchia e Antonella Tenace.

«Donne della Rivolta – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino trae lo spunto dalla partecipazione dei lavoratori allo sciopero del 23 marzo 1950 che sfociò a San Severo in uno scontro con le forze di polizia. L’esercito occupò con i carri armati le principali vie della città e il bilancio di questa giornata drammatica nella storia più recente della nostra città, fu di un morto, 40 feriti e 184 arresti, con la pesante incriminazione di “insurrezione armata contro lo stato”.
Lo spettacolo di Elvira Cannelonga e di Antonella Tenace racconta dell’arresto di un gruppo di donne partecipanti allo sciopero e, all’interno della cella, delle confidenze, dei racconti delle loro vite, del dramma dei figli abbandonati loro malgrado, del Partito e del futuro. I rapporti con un’altra donna molto lontana dal loro mondo porterà tutte le protagoniste a vivere momenti intensi ed irripetibili così come l’attesa trepidante del giudizio dopo 2 anni e 13 giorni di carcere da innocenti e la liberazione.
Uno spettacolo tutto da vedere per non dimenticare una pagina di storia importante della nostra San Severo che ha segnato intere generazioni di concittadini. Sempre nella mattinata di venerdì, per gli studenti delle scuole secondarie di II grado della Città, si terrà al Teatro Verdi una rappresentazione a loro dedicata, preceduta da un dibattito con gli autori, moderato dal Responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune Michele Princigallo e coordinato dall’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino».

Donne della rivolta
di Elvira Cannelonga e Antonella Tenace
Compagnia Foyer 97
con Marinella Boncristiano, Elena Carafa,
Gabriella Pennacchia e Antonella Tenace
regia di Francesco Gravino
musiche di Nicola Giuliani

Il 23 marzo 1950, a seguito della famosa rivolta, 180 persone vengono arrestate per insurrezione armata contro i poteri dello stato e portate in carcere. Lo spettacolo “Le donne della rivolta” produzione Foyer 97, focalizza l’attenzione su tre detenute. Le condizioni delle donne in carcere negli anni 50 sono molto difficili, tuttavia le protagoniste emergono per temperamento e fierezza, senso di sacrificio ed integrità.
Di loro si sa poco, troppo poco. Attraverso i loro racconti, lo spettatore conoscerà il senso di attaccamento al Partito, le lotte appassionate per pane e lavoro e per i diritti delle donne, l’antifascismo prima di tutto.
L’obiettivo è restituire voce e corpo a tutte quelle donne che nel ’50 parteciparono attivamente alla rivolta contro la fame di “cibo” e di “giustizia” dando inizio alle battaglie per migliorare la condizione di uomini e donne.
Capaci di resistere in carcere per oltre due anni con coraggio e dignità, a loro insaputa, hanno scritto la pagina più gloriosa delle donne di San Severo lasciando nella memoria comune un raro esempio di attaccamento a valori, sentimenti, ideali che danno un senso alla vita e permettono che la vita abbia un senso.

I biglietti sono in vendita presso il botteghino del teatro tutti i giorni dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 20.00. Costo biglietti: platea euro 30,00; palchi prima e seconda fila euro 25,00; palchi terza fila euro 20,00; loggione euro 15,00.
Info e contatti:
Teatro Comunale “Giuseppe Verdi”
Corso Vittorio Emanuele, San Severo
tel: 0882 339641

Testo e locandina nel comunicato a firma del dott. Michele Princigallo, Responsabile Ufficio Stampa Comune di San Severo.